Ipertiroidismo gatto: cos’è e quali sono i sintomi

L’ipertiroidismo è una malattia molto comune nel gatto, soprattutto quando raggiunge un’età avanzata. Alcuni dei sintomi più evidenti posso essere l’iperattività e la perdita di peso, accompagnata però dall’aumento dell’appetito. L’ipertiroidismo gatto è una malattia ormonale, determinata da un lavoro eccessivo della tiroide, che porta ad una sovraproduzione di ormoni tiroidei.

La malattia viene diagnosticata soprattutto in gatti in età avanzata, indipendentemente dal sesso e dalla razza. Generalmente l’età media per la diagnosi è di circa sette anni o più. Solo in rarissimi casi l’ipertiroidismo gatto colpisce gli animali più giovani. Le cause non sono ancora state definite completamente, si pensa tuttavia che la più importante sia un’anomalia genetica.

Nel 97% dei casi la causa sono uno o più noduli benigni all’interno della ghiandola tiroidea. Solo nel 3% dei casi si tratta di un tumore maligno. Gli stessi sintomi, spesso, sono a lenta insorgenza, tant’è che è importantissimo rivolgersi ad uno specialista.

Ipertiroidismo gatto: ecco a chi affidarsi per curarlo

Per quanto riguarda la cura dell’ipertiroidismo gatto la Clinica Veterinaria Spinnato è un vero e proprio punto di riferimento. Si tratta dell’unico centro in tutta Italia che propone la terapia con lo iodio 131 come cura per il tumore alla tiroide di cui possono soffrire i gatti, conosciuto anche come ipertiroidismo felino. Questo genere di terapia, infatti, è l’unica cura veramente risolutiva per l’ipertiroidismo gatto. Questa è stata definita la migliore cura per la malattia, in quanto è sufficiente una sola somministrazione per guarire.

La Clinica Veterinaria Spinnato, inoltre, oltre alla terapia con lo iodio 131, offre anche altre valide alternative per il trattamento dell’ipertiroidismo felino. Fra questi ci sono farmaci come il metimazolo o il carbimazolo. È importante, tuttavia, chiarire che tali farmaci non costituiscono una terapia risolutiva come è invece quella radiometabolica con lo iodio 131.