Posted By admin
Vere e proprie opere d’ arte: i lampadari in vetro di Murano

I lampadari in vetro di Murano sono in grado di rendere l’illuminazione una vera e propria opera d’arte. Piccoli o grandi, i lampadari in vetro di Murano portano con loro una tradizione, una storia centenaria di artigianato, che ha reso il made in Italy famoso e pregiato in tutto il mondo.

La creazione dei lampadari in vetro di Murano è fattibile grazie alle conoscenze, alla maestria e all’esperienza dei vetrai, che da generazioni si tramandano questa ricercata tecnica di lavorazione artigianale del vetro. Ecco perché, se si è alla ricerca di uno di questi rinomati articoli di design, è importante rivolgersi a dei professionisti del settore. In questo ci aiuta Sogni Di Cristallo, che è una delle aziende leader nell’illuminazione per interni realizzata secondo l’autentica tecnica del vetro di Murano, eseguita nelle fornaci veneziane in Italia. Il loro catalogo, oltre ai lampadari Murano, comprende anche gli specchi veneziani, le plafoniere, le lampade da parete, le lampade a sospensione, le lampade da tavolo, le lampade da terra, le lanterne, i vasi e l’oggettistica in vetro dell’arte muranese. I maestri che lavorano da Sogni Di Cristallo, seguono per realizzare i lampadari di Murano, l’antica tecnica unica e nota in tutto il mondo. Si tratta di un sapere artigianale custodito da un millennio nella città di Venezia e tramandato di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Ogni creazione è un pezzo d’arte unico e inimitabile, grazie anche alla costante ricerca nel design, visto come la continuazione fedele della tradizione vetraia muranese.

I loro lampadari in vetro di Murano nascono da un lavoro attento e curato, che possiamo dividere in fasi:

  • la progettazione dei lampadari di Murano, dove i designer delineano su carta, anche sotto indicazione dei clienti, i modelli che saranno poi realizzati dalle mani dei maestri vetrai;
  • la selezione e la preparazione materiali, dove gli artigiani preparano la pasta vitrea in fusione a 1500°C, e vengono selezionate le polveri per la colorazione;
  • la soffiatura, in cui la pasta vitrea incandescente viene prelevata dal crogiolo, detta “bolo”, con un particolare strumento chiamato canna da soffio. Ora gli esperti iniziano a modellare la pasta con dei rapidi movimenti delle mani e soffiando all’interno della canna, creando così delle superfici voluminose;
  • la plasmatura, in cui la creazione inizia a prendere forma secondo l’antica tecnica della lavorazione del vetro di Murano;
  • la decorazione e la colorazione, dove si perfeziona l’opera creando a mano fantasie e armonie a seconda del lampadario richiesto, come fiori, foglie e ricci in vetro;
  • la tempera e la molatura, dove il lampadario ancora caldo viene adagiato per molte ore nella “tempera”, un lungo forno di raffreddamento, fino a quando la sua temperatura non sarà scesa rendendolo pronto per la molatura. In quest’ultima fase gli artigiani levigano e rifiniscono le superfici vitree portando l’opera a compimento;
  • la montatura, in cui vengono applicate delle montature sicure e resistenti, in ferro saldato e rifinite a mano con rifiniture in cromo, oro e ottone a seconda del modello richiesto;
  • il controllo qualità, dove i lampadari in vetro di Murano vengono accuratamente controllati prima di essere attentamente imballati.