Posted By editor
Quali sono le cause dei cedimenti differenziali delle fondazioni?

Per capire la natura del cedimento delle fondazioni, occorre, indagare la sovrastruttura, comprendere il tipo e la meccanica del terreno posto al di sotto. Generalmente la matrice del terreno si può schematizzare come una serie di palline collegate tra loro da legami di varia natura. Per cedimenti differenziali delle fondazioni de si intende quel fenomeno di cedimento che avviene nei terreni di fondazione quando una parte di questi cede sotto il peso dell’edificio sovrastante a seguito di una sollecitazione sismica.

I cedimenti differenziali possono essere causati da molteplici fattori come ad esempio: deformazioni del terreno sotto l’azione dei carichi trasmessi dalla fondazione; riduzione di volume del terreno di fondazione dovuta a processi di consolidazione indotti dall’abbassamento della superficie libera della falda idrica (subsidenze); deformazioni del terreno di fondazione conseguenti a scavi all’aperto o in sotterraneo effettuati nei pressi dell’opera; addensamento di terreni incoerenti sciolti a seguito di vibrazioni indotte dal traffico, da macchine vibranti, da terremoti, ecc.

Pertanto le cause possono essere o meno indotte da fenomeni esterni o naturali quali frane, terremoti o consolidamenti del terreno o antropici, quali ad esempio lo sbancamento in prossimità della costruzione che perturbo lo stato di equilibrio, provocando quindi dei movimenti verso valle, nonché forti vibrazioni indotte, ad esempio da mezzi ad alta velocità passanti in prossimità della costruzione. Il miglioramento delle caratteristiche geomeccaniche dei terreni con l’iniezione di resine espandenti è un tipo di consolidamento del nodo terreno – fondazione che negli ultimi decenni si è sempre più affermato per il recupero di edifici storici affetti da cedimenti differenziali delle fondazioni. Nei terreni di grana fine, come le argille e i limi, i cedimenti avvengono in parte all’applicazione del carico ed in parte col passare del tempo, a seguito dell’espulsione dell’acqua. Per i terreni a grana grossa, come le ghiaie, queste due tipologie di cedimento si verificano simultaneamente, per via della loro elevata permeabilità.